Iscriversi

I requisiti richiesti per l’ammissione a questa laurea magistrale sono di tre tipi:

  1. le competenze e conoscenze acquisite in specifici settori scientifico-disciplinari
  2. il titolo di laurea conseguito 
  3. il superamento di una soglia di merito con il voto di laurea.

Le competenze disciplinari richieste sono definite con riferimento ai seguenti gruppi di insegnamenti. Attenzione, perché non contano i nomi degli insegnamenti che avete sostenuto, ma le sigle dei loro settori scientifico-disciplinari!

  • Gruppo statistico quantitativo
    Numero crediti richiesti: 9
    INF/01 – Informatica; ING-INF/05 – Sistemi di elaborazione delle informazioni; MAT/09 – Ricerca operativa; SECS-P/05 – Econometria; SECS-S/01 – Statistica; SECS-S/03 – Statistica economica; SECS-S/04 – Demografia; SECS-S/05 – Statistica sociale.
  • Gruppo economico-organizzativo
    Numero crediti richiesti: 15
    SECS-P/01 – Economia politica; SECS-P/02 – Politica economica; SECS-P/03 – Scienza delle finanze; SECS-P/06 – Economia applicata; SECS-P/07 – Economia aziendale; SECS-P/08 – Economia e gestione delle imprese; SECS-P/10 – Organizzazione aziendale
  • Gruppo giuridico
    Numero crediti richiesti: 15
    IUS/01 – Diritto privato; IUS/05 – Diritto dell’economia; IUS/07 – Diritto del lavoro; IUS/08 – Diritto costituzionale; IUS/09 – Istituzioni di diritto pubblico; IUS/10 – Diritto amministrativo; IUS/14 – Diritto dell’unione europea; IUS/21 – Diritto pubblico comparato
  • Gruppo processi decisionali e organizzativi
    Numero crediti richiesti: 15
    M-PSI/05 – Psicologia sociale; M-PSI/06 – Psicologia del lavoro e delle organizzazioni; SPS/03 – Storia delle istituzioni politiche; SPS/04 – Scienza politica; SPS/07 – Sociologia generale; SPS/08 – Sociologia dei processi culturali e comunicativi; SPS/09 – Sociologia dei processi economici e del lavoro; SPS/11 – Sociologia dei fenomeni politici
  • Gruppo competenze linguistiche
    Numero crediti richiesti: 6
    Settori scientifico-disciplinari: L-LIN/12 – Lingua e traduzione – lingua inglese

Per consentire l’accesso alla laurea magistrale anche a laureati con elevata preparazione provenienti da percorsi formativi non perfettamente coerenti con i requisiti qui sopra elencati, qualora il numero dei crediti acquisiti risulti inferiore a quanto richiesto, il collegio didattico, sulla base delle indicazioni espresse dalla commissione della prova di ammissione, approva un piano di studi personalizzato che prevede la sostituzione totale o parziale degli insegnamenti curriculari con insegnamenti atti a garantire una adeguata preparazione di base per un massimo di 21 CFU, che possono sicuramente essere concordati con responsabile e tutor in fase di colloquio conoscitivo.

Qualora tali modifiche al piano di studi non risultino sufficienti, il collegio didattico può richiedere l’acquisizione di ulteriori crediti formativi universitari. Si ricorda che è possibile sostenere esami aggiuntivi in due modi: gratuitamente, durante il periodo di iscrizione a una laurea triennale o, per chi è già laureato, iscrivendosi a insegnamenti singoli, seguendo le procedure indicate.

Assistenza per la valutazione della carriera

Per agevolare gli studenti nella valutazione della loro precedente carriera e nella eventuale scelta degli insegnamenti da sostenere, è istituito un servizio di consulenza a cura del Prof. Gabriele Bottino 

Anno accademico 2022-23
Requisiti d'accesso

I requisiti richiesti per l'ammissione a questa laurea magistrale sono di tre tipi:
1. il titolo di laurea conseguito nelle classi qui di seguito indicate
2. le competenze e conoscenze acquisite in specifici settori scientifico-disciplinari
3. il superamento di una soglia di merito con il voto di laurea, definita annualmente dal collegio didattico del corso di laurea.
1. Occorre avere una laurea in una delle classi qui di seguito indicate (attenzione: i numeri delle classi di laurea sono stati modificati nel 2008: trovate tra parentesi i vecchi numeri)
CLASSI DI LAUREA DM 270/04 (DM 509/99)
L-16 Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione (Classe 19-Scienze dell'amministrazione)
L-1 Beni culturali (Classe 13-Scienze dei beni culturali)
L-5 Filosofia (Classe 29-Filosofia)
L-6 Geografia (Classe 30-Scienze geografiche)
L-7 Ingegneria civile e ambientale (Classe 8-Ingegneria civile e ambientale)
L-10 Lettere (Classe 5-Lettere)
L-11 Lingue e culture moderne (Classe 11-Lingue e culture moderne)
L-12 Mediazione linguistica (Classe 3 - Scienze della mediazione linguistica)
L-14 Scienze dei servizi giuridici (Classe 2 - Scienze dei servizi giuridici)
L-15 Scienze del turismo (Classe 39 - Scienze del turismo)
L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale (Classe 17 - Scienze dell'economia e della gestione aziendale)
L-19 Scienze dell'educazione e della formazione (Classe 18 - Scienze dell'educazione e della formazione)
L-20 Scienze della comunicazione (Classe 14 - Scienze della comunicazione)
L-21 Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale (Classe 7-Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale)
L-24 Scienze e tecniche psicologiche (Classe 34-Scienze e tecniche psicologiche)
L-31 Scienze e tecnologie informatiche (Classe 26-Scienze e tecnologie informatiche)
L-32 Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura (Classe 27 - Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura)
L-33 Scienze economiche (Classe 28 - Scienze economiche)
L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali (Classe 15-Scienze politiche e delle relazioni internazionali)
L-37 Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace (Classe 35-Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace)
L-39 Servizio sociale (Classe 6 - Scienze del servizio sociale)
L-40 Sociologia (Classe 36 - Scienze sociologiche)
L-41 Statistica (Classe 37 - Scienze statistiche)
L-43 Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali (Classe 41-Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali)
In considerazione dell'interesse della pubblica amministrazione a disporre di profili professionali capaci di sommare competenze tecnico-scientifiche settoriali e competenze manageriali, il Collegio didattico può consentire l'accesso anche a laureati in classi di laurea non comprese in questo elenco, a condizione che possiedano i requisiti indicati nei punti seguenti. Il Collegio didattico può inoltre ammettere:
- chi ha conseguito una laurea quadriennale, o un'altra laurea magistrale, o specialistica
- chi è in possesso di un titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo.
Nelle pagine web del corso di laurea magistrale https://app.cdl.unimi.it/ sono forniti i modelli per presentare queste domande.
2. Le competenze disciplinari richieste sono definite con riferimento ai seguenti gruppi di insegnamenti (attenzione: non contano i nomi degli insegnamenti che avete sostenuto, ma le sigle dei loro settori scientifico-disciplinari):
Gruppo: statistico- quantitativo
n. crediti richiesti per il gruppo: 9
Settori scientifico-disciplinari: INF/01 - Informatica; ING-INF/05 - Sistemi di elaborazione delle informazioni; MAT/09 - Ricerca operativa; SECS-P/05 Econometria; SECS-S/01 - Statistica; SECS-S/03 - Statistica economica; SECS-S/04 Demografia; SECS-S/05 - Statistica sociale
Gruppo: economico-organizzativo
n. crediti richiesti per il gruppo: 15
Settori scientifico-disciplinari: SECS-P/01 Economia politica; SECS-P/02 Politica economica; SECS-P/03 Scienza delle finanze; SECS-P/06 Economia applicata; SECS-P/07 Economia aziendale; SECS-P/08 Economia e gestione delle imprese; SECS-P/10 Organizzazione aziendale
Gruppo: giuridico
n. crediti richiesti per il gruppo: 15
Settori scientifico-disciplinari: IUS/01 - Diritto privato; IUS/05 - Diritto dell'economia; IUS/07 - Diritto del lavoro; IUS/08 - Diritto costituzionale; IUS/09 - Istituzioni di diritto pubblico; IUS/10 - Diritto amministrativo; IUS/14 - Diritto dell'unione europea; IUS/21 - Diritto pubblico comparato
Gruppo: processi decisionali ed organizzativi
n. crediti richiesti per il gruppo: 15
Settori scientifico-disciplinari: M-PSI/05 - Psicologia sociale; M-PSI/06 - Psicologia del lavoro e delle organizzazioni; SPS/03 - Storia delle istituzioni politiche; SPS/04 - Scienza politica; SPS/07 - Sociologia generale; SPS/08 - Sociologia dei processi culturali e comunicativi; SPS/09 - Sociologia dei processi economici e del lavoro; SPS/11 - Sociologia dei fenomeni politici
Gruppo: competenze linguistiche
n. crediti richiesti per il gruppo: 6
Settori scientifico-disciplinari: L-LIN/12 Lingua e traduzione - lingua inglese
In alternativa al possesso dei 6 cfu L-LIN/12, è richiesta una certificazione linguistica attestante il livello B1. Si ricorda che è possibile sostenere esami aggiuntivi in due modi: gratuitamente, durante il periodo di iscrizione a una laurea triennale o, per chi è già laureato, iscrivendosi a insegnamenti singoli, seguendo le procedure indicate nel portale d'Ateneo https://www.unimi.it/it/studiare/seguire-un-corso-singolo
Per agevolare gli studenti nella valutazione della loro precedente carriera e nella eventuale scelta degli insegnamenti da sostenere, è istituito un servizio di assistenza a cura del Prof. Gabriele Bottino (gabriele.bottino@unimi.it).
3. Occorre avere una solida preparazione personale.
Per la laurea magistrale in Amministrazioni e Politiche Pubbliche, la verifica della preparazione personale si basa sui voti riportati nel precedente curriculum universitario.
In particolare, per l'anno accademico 2022-23, possono accedere alla laurea magistrale i laureati in una laurea triennale o magistrale degli elenchi sopra riportati (o titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo), con voto di laurea pari o superiore a 84/110.
In relazione agli obiettivi formativi del corso, la prova di ammissione consiste in un colloquio in cui è verificata l'esistenza dei requisiti dei punti 1,2,3. Il colloquio si svolge dinanzi ad un'apposita Commissione, annualmente designata dal Collegio didattico (si vedano anche, più avanti, le Istruzioni operative, all'interno della sezione del Manifesto relativa alle Modalità di accesso al corso di laurea magistrale).
La Commissione propone poi al Collegio Didattico la ammissione, o la non ammissione, di ciascuno studente.
Bando e scadenze

Ammissione

Domanda di ammissione: dal 15/03/2022 al 31/10/2022

Domanda di immatricolazione: dal 01/04/2022 al 16/01/2023


Allegati e documenti

Avviso di ammissione


Note

Gli studenti non UE richiedenti visto sono tenuti a presentare domanda di ammissione entro e non oltre il 31 maggio 2022. Le domande presentate oltre i termini non saranno valutate e non sarà in nessun caso possibile richiedere il rimborso del contributo di ammissione.

Altre informazioni
Tasse universitarie

Le tasse universitarie sono composte da due rate con modalità di calcolo e tempi di pagamento diversi:

  • la prima rata è uguale per tutti e si paga all'atto dell'immatricolazione o dell'iscrizione agli anni successivi
  • l'importo della seconda rata varia in base al valore ISEE Università, al Corso di laurea di iscrizione e alla posizione (in corso/fuori corso da un anno oppure fuori corso da più di un anno).

E' stabilita una no tax area per gli studenti in corso e fuori corso da un anno con ISEE Università fino a 20.000 €.

Sono inoltre previsti:

  • Esoneri per meritoreddito, condizioni di disabilità o per altri specifici requisiti;
  • Agevolazioni per gli studenti con elevati requisiti di merito;
  • Importi diversificati in base al Paese di provenienza per gli studenti internazionali con reddito e patrimonio all'estero.

 

Agevolazioni

L’Ateneo fornisce inoltre:

  • servizi e agevolazioni economiche per il diritto allo studio (borse di studio, alloggi e ristorazione a prezzi agevolati, integrazioni al reddito)
  • possibilità di iscrizione a tempo parziale
  • premi di studio